Gravidanza per altri e cura di neonati:
le nuove tematiche per la bioetica italiana?

XV CONVEGNO NAZIONALE

Gravidanza per altri e cura di neonati:
le nuove tematiche per la bioetica italiana?

Centro di Cultura Gian Francesco Capurro – via Marconi 66
Novi Ligure, 12-13 aprile 2024

Dalla fine del 2019, cioè da quando la Corte costituzionale ha emesso la Sentenza n. 242 che ha permesso il suicidio medicalmente assistito, la bioetica italiana è entrata in una nuova fase in cui pareva che l’autonomia spiccasse il volo. L’arrivo della pandemia Covid-19 agli inizi 2020 ha spostato l’attenzione su altre tematiche bloccando quel dibattito. La mancata approvazione della Legge sul suicidio e la bocciatura del Referendum di abrogazione dell’art. 579 c.p. ha indebolito l’entusiasmo. La fine anticipata della legislatura e la vittoria a fine 2022 della coalizione di Centro-Destra hanno creato le condizioni per possibili modifiche di fondo nell’assetto culturale invalso: resta che una diffusa secolarizzazione permea la vita, ma l’allargamento progressivo dell’autonomia segna una fase di rallentamento. In questo nuovo quadro culturale dai contorni diversi rispetto a quelli del passato, due tematiche paiono stagliarsi con forza nell’ambito bio- etico. La prima è quella della Gravidanza per Altri (GPA) ossia la pratica di una donna che porta a termine la gestazione per altri che glielo richiedono. Non solo le richieste al riguardo sono in crescita ma la Camera ha anche approvato il d.d.l. che prevede il divieto universale della pratica: decisione che alimenta il dibattito sul tema.

L’altra tematica tornata al centro dell’attenzione è quella del trattamento degli infanti in caso di contrasto tra le previsioni cliniche circa il best interest del nato e le volontà dei genitori circa il proprio figlio. La questione è tornata alla ribalta nel 2023 quando il 6 novembre il Governo ha concesso la cittadinanza a Indi Gregory per favorire un eventuale trasferimento a Roma. Al di là della valenza prettamente politica (il Governo è stato rappresentato ai funerali a Nottingham da due ministri) che il caso Indi ha avuto è importante tornare a riflettere sulle le questioni del valore del consenso informato in queste situazioni di inizio vita.

VENERDÌ 12 APRILE

Ore 14:00 APERTURA DEI LAVORI E SALUTI DELLE AUTORITÀ
Rocchino Muliere, Sindaco di Novi Ligure
Antonello Santoro, Presidente Ordine dei Medici di Alessandria
Ore 14:30 Maurizio Mori, Presidente CBO

GRAVIDANZA PER ALTRI E LIBERTÀ RIPRODUTTIVA

Dan – Due uomini possono procreare?
Harvey – No, Dio sa quanto ci proviamo
Milk, di Gus van Sant

Presiede Mariella Immacolato, CBO Pisa-Livorno

Ore 14:45 Demetrio Neri, CBO Sicilia, Appunti per una discussione critica della GPA
Ore 15:05 Carlo Bulletti, CBO Forlì, L’evoluzione tecnologica nell’aiuto alla trasmissione della vita. Servono nuovi paradigmi di interpretazione etica
Ore 15:25 Marina Mengarelli, CBO Forlì, Uno sguardo sociologico tra biologia e cultura
Ore 15:45 Piergiorgio Donatelli, CBO Roma, Bioetica e famiglia
Ore 16:05 Silvia Camporesi, CBO Forlì, Gestazione per altri. Metafisica, fenomenologia, bioetica e biopolitica
Ore 16:25 DISCUSSIONE
Ore 17:00 PAUSA

GPA COME REATO UNIVERSALE E ALTRE FOLLIE

Presiede: Maurizio Mori, Presidente CBO


Ore 17:15 Giuseppe Giaimo, CBO Sicilia, La gravidanza per altri nel confronto tra ordinamenti
Ore 17:35 Lavinia Del Corona, CBO Milano, Gravidanza per altri: diritti e principi costituzionali coinvolti
Ore 17:55 On Rosanna Boldi, Lega Nord, Perché la proposta di divieto universale di GPA
Ore 18:15 Paolo Briziobello, CBO Torino, Riflessioni economiche comparative tra GPA e adozioni

DISCUSSIONE E CHIUSURA LAVORI

SABATO 13 APRILE

Ore 9:00 ASSEMBLEA DEI SOCI DELLA CONSULTA DI BIOETICA ONLUS

BEST INTEREST DEL MINORE E ACCANIMENTO TERAPEUTICO:
RIFLESSIONI SUL CASO INDY

Presiedono: Matteo Cresti, CBO Torino;
1111111111111Tiziana Borra, CBO Novi Ligure

Ore 10:30 Eugenio Lecaldano, CBO Roma, Indi e i trattamenti dei minori con diagnosi infauste: etiche a confronto
Ore 11:00 Elisabetta Bignamini, CBO Torino e Lucia De Zen CBO FVG, Origine e contesto delle scelte dei pediatri inglesi

Ore 11:20 Paolo Malacarne, CBO Pisa-Livorno, Appropriatezza clinica e appropriatezza etica: chi decide?
Ore 11:40 Giuliana Pitacco, CBO FVG, Il racconto fatto dalla stampa della vicenda Indi: spunti di riflessione

Ore 12:00 Luca Pantaleone, CBO Toscana Sud Est, Per una nuova ontologia della relazione di cura nell’etica di fine-vita
Ore 12:20 Luca Manfredini, Ospedale Gaslini Genova, Esperienza di palliazione pediatrica


Ore 12:30 DISCUSSIONE
Ore 12:50 Maurizio Mori, Giacomo Orlando – DISCUSSIONE E SINTESI FINALE
Ore 13:00 CHIUSURA LAVORI
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
LA PARTECIPAZIONE È LIBERA E GRATUITA
I lavori sono in presenza con possibilità di partecipazione in remoto al link:
https://unito.webex.com/unito/j.phpMTID=m0116434467e7bfb1e3dea9499d8c80a6
Numero riunione: 2788 607 1323 – Password: bio2024

Comitato Scientifico:
Lucia Craxì, Lucia De Zen, Mariella Immacolato, Maurizio Mori, Giacomo Orlando
Comitato Organizzativo:
Giacomo Orlando
, docsandra@libero.it
Marisa Polesana, segreteria@consultadibioetica.org

 

Clicca sull’immagine per scaricare la locandina